Come recuperare la flora intestinale danneggiata in modo naturale e facile

Abbiamo tutti sentito parlare della flora intestinale e che quando assumiamo determinate sostanze, come gli antibiotici, possono influenzarti negativamente. Ma cos'è la flora intestinale? È vero che i probiotici naturali aiutano a proteggerlo? Quali sono gli alimenti con probiotici?

In questo articolo vogliamo mostrarti tutto ciò che devi sapere su questo argomento, incluso come possiamo recuperare la flora intestinale danneggiata. Da non perdere, andiamo lì!

Qual è la flora intestinale

La flora intestinale è una serie di batteri noti come microbiota che vivono all'interno del nostro intestino . Questi batteri sono più del necessario, poiché collaborano durante la digestione alla decomposizione del cibo che mangiamo.

Il punto è che questi batteri si nutrono nello stesso momento in cui assumiamo i nutrienti di cui abbiamo così tanto bisogno. Bene, nel nostro sistema digestivo possono esserci fino a 2000 diverse specie di batteri, la maggior parte delle quali sane e sicure per noi. Tuttavia, ci sono altre 100 specie di batteri che potrebbero essere pericolose. Per questo motivo, è importante mantenere una flora intestinale sana, poiché il suo ruolo è fondamentale per il sistema immunitario. Inoltre, ci aiuta a digerire il cibo e a produrre vitamine K e B, che sono legate alla salute mentale.

Sintomi che indicano una flora intestinale danneggiata

A volte è difficile sapere quando c'è qualcosa che non va nella nostra flora intestinale. Tuttavia, ci sono una serie di sintomi che potrebbero indicare che è danneggiato o alterato e dovremo metterci subito al lavoro per riguadagnare la salute il prima possibile.

Può essere danneggiato per molte ragioni, come il consumo di antibiotici, alimenti con grassi saturi o alcuni tossici, come il tabacco. Inoltre, la mancanza di nutrienti, lo stress o l'assunzione di molti zuccheri aggiunti, dolcificanti o grassi artificiali, possono influenzare la flora intestinale. Alcuni dei sintomi più comuni che indicano che la flora è danneggiata sono:

  • Gonfiore addominale senza causa apparente e presenza di gas.
  • Periodi alternativi di costipazione e diarrea.
  • Colica intestinale, dolore all'addome e disagio nella zona del ventre.
  • Sgabelli e gas con un cattivo odore.
  • Se la flora intestinale perde l'equilibrio, ridurrà la protezione da virus e batteri, aumentando così la possibilità di infezione e malattia.

Come recuperare la flora intestinale danneggiata

Qualcosa di fondamentale che dobbiamo fare per recuperare la nostra flora intestinale e riequilibrare è cambiare completamente le tue abitudini alimentari . Per questo, puoi fare uso di alcuni probiotici naturali e anche mangiare cibi prebiotici.

I prebiotici serviranno da cibo per i batteri buoni, favorendo la comparsa di lattobacilli e bifidobatteri nel colon. I probiotici, d'altra parte, sono organismi viventi che ripopolano la nostra flora. Possiamo trovare prebiotici in alimenti come banane, carciofi, pomodori, grano intero, cipolle o porri . Invece, troveremo i probiotici in prodotti fermentati come yogurt bianco o kefir di latte.

Tuttavia, è molto importante seguire una dieta variata che includa molti frutti, verdure, legumi e semi. Dobbiamo includere nella nostra dieta alimenti come miso, tuberi e legumi. Naturalmente, gli alimenti ad alto contenuto di fibre sono anche i nostri alleati per recuperare e mantenere un microbiota sano.

Se vuoi recuperare la flora intestinale, mantenerla in buone condizioni e promuovere la tua salute, la cosa più importante è condurre uno stile di vita sano. Oltre a una dieta sana ed equilibrata, fai esercizio fisico ed evita cattive abitudini come mangiare troppo velocemente o non bere abbastanza acqua.

Evita il consumo di tabacco e alcol, fai uno stile di vita rilassato, pratica lo yoga e la meditazione, mastica molto bene il cibo e incorpora alimenti probiotici nella tua dieta, poiché contengono bifidobatteri che aiuteranno a recuperare e mantenere l'equilibrio della flora intestinale. Infine, non mangiare cibi che non ti soddisfano, mantenere un peso adeguato e moderare il consumo di caffè, cibi flatulenti e bevande analcoliche.

Perché la flora intestinale può essere modificata

La flora intestinale è piuttosto fragile e può essere modificata da due fattori: intrinseco ed estrinseco. Tra gli intrinseci possiamo evidenziare l'invecchiamento, la predisposizione ereditaria e la composizione della flora intestinale.

D'altra parte, i fattori estrinseci sarebbero quelli che abbiamo discusso nella sezione precedente: una dieta scorretta o sbilanciata con un basso apporto di fibre, assunzione frequente di antibiotici e abitudini di vita malsane. Tra questi, i più comuni sono lo stress, la mancanza di sonno, lo stile di vita sedentario e il consumo di tabacco e alcol.

Dove trovare probiotici naturali

I probiotici naturali sono presenti in molti alimenti e bevande che hanno subito un processo di fermentazione naturale. Alcuni degli alimenti con probiotici che è possibile includere nella dieta e che contengono questi microrganismi sono:

  • Yogurt . Deve essere naturale e senza additivi.
  • Formaggio crudo . Ci riferiamo a quello fatto con latte crudo e non pastorizzato.
  • Cetriolini sottaceto o sottaceto, purché fermentati.
  • Verdure fermentate come i crauti .
  • Kefir . È un prodotto lattiero-caseario fermentato simile allo yogurt liquido e contiene microrganismi benefici per la nostra salute intestinale. Inoltre, aiuta a rigenerare la flora intestinale.

Un altro modo per introdurre questi microrganismi nella nostra flora intestinale è assumere integratori alimentari in capsule, liquidi o buste. Questi integratori contengono probiotici naturali e sarebbero ideali se includessero anche prebiotici.

Articoli Correlati