Come sbiancare i denti senza danneggiare lo smalto

Non è una sintomatologia grave, ma è un problema estetico e sociale . I tuoi denti sono una delle prime cose che le persone notano poiché sono un sintomo di salute e benessere, oltre a riflettere la nostra personalità attraverso il sorriso. 

Fortunatamente, ci sono rimedi domestici economici che possono aiutarci a sentirci a nostro agio con i nostri denti. 

Perché i denti diventano gialli?

I denti ingialliscono nel tempo. Il motivo è che sotto lo smalto c'è una sostanza marrone pallida chiamata dentina , che può diventare più visibile quando lo smalto diventa sottile, che di solito è comune nelle persone di una certa età.

Sebbene sia un processo naturale e inevitabile, ci sono molti fattori che lo accelerano e includono:

  • Alto consumo di caffè e tè . Anche il vino rosso e alcune bevande gassate contribuiscono a macchiare o ingiallire i denti.
  • Fumare sigarette .
  • Dieta ricca di alimenti trasformati, che sono molto acidi.
  • Alcune condizioni mediche che rendono la bocca secca per mancanza di saliva.
  • Uso di alcuni antibiotici.
  • Fattori genetici.

Alcuni di questi fattori sono inevitabili e altri dipendono dalle nostre abitudini e possiamo alleviarli con una buona igiene orale e limitare il consumo di sostanze che sappiamo essere dannose.

Rimedi domestici per lo sbiancamento dei denti a casa

  • Bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio è un prodotto che ha molteplici applicazioni nell'ambiente domestico, sia in cucina, per la pulizia o per uso medico.  Mescoliamo un cucchiaino di bicarbonato di sodio con due di acqua e ci laviamo i denti con l'impasto più volte alla settimana. Dopo diverse settimane, inizieremo a notare il suo effetto sbiancante.
  • Perossido di idrogeno. Un prodotto trovato nella maggior parte delle case è noto con questo nome: perossido di idrogeno, un disinfettante che ha proprietà antibatteriche e decoloranti , motivo per cui viene utilizzato in molti prodotti commerciali a questo scopo. Il solito modo di usarlo è sotto forma di collutorio. Per questo, lo diluiremo con acqua fino ad ottenere una soluzione all'1,5% , poiché nelle farmacie e nei negozi viene solitamente venduto con una concentrazione che varia dal 3 al 5% ed è stato dimostrato che ad alte concentrazioni può infiammare le gengive. Sarà sufficiente mescolare una parte di acqua con un perossido di idrogeno. Può anche essere combinato con bicarbonato per ottenere un dentifricio fatto in casa, anche se il suo uso dovrebbe essere limitato a poche volte alla settimana poiché erode molto lo smalto dei denti.
  • Olio di cocco. Questo è un ingrediente meno comune rispetto ai due precedenti, ma ha il vantaggio di essere totalmente naturale , senza alcuna controindicazione ed è relativamente facile da trovare nei negozi specializzati. È un rimedio usato dalla medicina ayurvedica per l'igiene dentale per le sue proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie. Basta mettere un cucchiaio di olio di cocco in bocca e spostarlo tra i denti per cinque minuti.
  • Frutta. I frutti sono essenziali nella nostra dieta e alcuni di loro hanno proprietà che contribuiscono all'igiene dei nostri denti. La fragola, ad esempio, ha proprietà sbiancanti a causa del suo contenuto di acido malico. Gli agrumi, e in particolare la buccia di arance e limoni, sono molto utili in questo senso, anche se, a causa della loro elevata acidità, che può danneggiare lo smalto, è consigliabile sciacquarsi la bocca dopo averli utilizzati. La banana,Contiene potassio, magnesio e manganese in abbondanza, rimuove anche la tinta gialla dai denti. Devi solo sbucciare una banana matura e strofinare i denti con l'interno della buccia per circa due minuti. Dopo tre settimane, i denti si saranno sbiancati.
  • Lievito di birra Questo popolare integratore alimentare deriva dalla fermentazione dei cereali ed è generalmente commercializzato in forma di fiocchi. È ricco di proteine, acido folico e vitamine del gruppo B, benefico per i denti. Viene utilizzato mescolandolo con sale e formando una pasta che viene utilizzata come un normale dentifricio. 
  • Carbone attivo . Questo è un prodotto che viene usato per disintossicare mentre intrappola le tossine e, nel caso dei denti, assorbe i microrganismi che compongono la placca. Viene usato come dentifricio, due o tre volte alla settimana, mescolando con acqua, ma dovresti evitare di usarlo in caso di corone o otturazioni di porcellana.
  • Aceto di mele Questo condimento che puoi prepararti, ha numerose applicazioni a casa e in cucina, oltre a essere buono per molte condizioni mediche. Contiene composti come acido acetico, potassio, magnesio, probiotici ed enzimi, che uccidono i germi e allo stesso tempo promuovono la crescita di batteri probiotici, benefici per il corpo. 

Avvertenze sull'uso di questi rimedi

Tutti i prodotti sbiancanti (e questo include sia quelli fatti in casa che quelli acquistati in commercio ) in una certa misura o in altri erosione dello smalto dei denti. Per questo motivo, dovrebbero essere usati con cautela, spazialmente e progressivamente, prestando sempre attenzione a sintomi come la sensibilità al freddo o ai dolci, che possono indicare un assottigliamento dello strato di smalto.

In ogni caso, questi rimedi casalinghi non sono solo economici, ma godono del grande vantaggio di non contenere additivi chimici e sono meno dannosi per la salute e il benessere dello smalto rispetto alla maggior parte dei prodotti commerciali. 

Articoli Correlati